2011: La rivoluzione immobiliare

Si chiude il 2011 e si potrebbe definire l’anno della rivoluzione immobiliare: dall’introduzione della “cedolare secca”, alla messa in campo dell’IMU per concludere con la revisione degli estimi catastali. Provvedimenti legislativi, normativi e fiscali hanno cambiato il volto del mattone; un vero e proprio restyling del profilo e del merito; valori e rendimenti cambieranno in modo significativo; la domanda che … Continua a leggere

Tre proposte per ripartire

Il Ministro Corrado Passera, nell’intervista rilasciata a Fazio Fabio durante la trasmissione “Che tempo che fà” ha dichiarato che il primo impegno del suo Ministero sarà l’adozione di provvedimenti per il rilancio del settore casa; il Ministro sicuramente conosce il proverbio: “Ogni promessa è debito” e conseguentemente adotterà qualche provvedimento, quanto utili ed efficaci si valuterà tempo per tempo. Da questo piccolo e … Continua a leggere

La casa ai tempi di Monti

Alla fine il moderno economista Mario Monti, per risanare il bilancio dello Stato e diminuire il peso del debito pubblico, ha dovuto applicare la più antica (ed antipatica) delle tasse: l’imposta sulla casa; ha usato un artificio collegandola all’IMU, l’imposta che comprende anche il pagamento dei tributi per i pubblici servizi, ma di fatto ha aumentato l’imposta sulla proprietà immobiliare … Continua a leggere

ICI: casa e Chiesa

Il Governo Monti ha proposto la reintroduzione dell’ICI per la prima casa e non ha proposto l’applicazione dell’ICI per gli immobili di proprietà della Chiesa Cattolica (Uffici Diocesani per il sostentamento del Clero o congregazioni religiose), utilizzati per attività commerciali (Alberghi e Negozi) o direzionali (Uffici), suscitando una vivace discussione tra i cittadini italiani. Per le sue caratteristiche l’argomento (tasse) viene … Continua a leggere

Il mercato è in calo oppure cresce?

Nei due post precedenti sono riportati i dati pubblicati da due enti pubblici (Istituto di Statistica e Agenzia del Territorio) che leggono in due diversi modi lo stato del mercato. E’ vero che i dati ISTAT si riferiscono al secondo trimestre, ma anche confrontandoli con i dati dell’Agenzia del Territorio dello stesso periodo si hanno sempre due letture differenti. Due … Continua a leggere

Per l’Agenzia del Territorio il mercato cresce

La Nota trimestrale curata dall’Osservatorio Immobiliare presso l’Agenzia del territorio registra per il terzo trimestre (Luglio – Settembre) 2011 un aumento delle compravendite pari a 1,6%. Per la prima volta da cinque anni a questa parte tutti i settori del mercato segnano un incremento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, più significativo quello degli immobili produttivi (+ 32,8%), elevato anche il … Continua a leggere

Per ISTAT il mercato è in calo

Con la nota “Compravendite immobiliari e mutui” il sito web di ISTAT mostra i dati relativi al 2° trimestre (Aprile – Giugno) 2011, e comunica che le compravendite sono diminuite del 3,2%. “Il 93,2% delle convenzioni ha riguardato immobili per abitazione, il 5,9% unità immobiliari ad uso economico. Rispetto al secondo trimestre 2010, le compravendite di immobili ad uso residenziale … Continua a leggere