Il mattone spremuto

Da oltre 7 anni l’Italia è attraversata da una profonda crisi economico finanziaria, con gravi risvolti sotto il profilo sociale, che ha colpito indifferentemente tutti i settori produttivi e dei servizi, compreso il Settore Pubblico, che ha dovuto fare i conti con un indebitamento gigantesco. Il settore immobiliare, in questo quadro, è stato il più colpito; ha subito due volte … Continua a leggere

2015: obbiettivo mezzo milione di rogiti.

Secondo due qualificati osservatori del mercato immobiliare (Scenari Immobiliari e Nomisma) per le caratteristiche dell’Italia, si dovrebbero normalmente effettuare circa 600.000 compravendite di case ogni anno. Il mercato immobiliare, si sa, è correlato all’evoluzione della situazione economica del paese: se ci sarà una ripresa vera anche il mattone ritroverà l’interesse degli italiani, notoriamente affetti dal “mal del mattone”; ripresa vuol … Continua a leggere

Tassa Unica sulla Casa

“Questa semplificazione delle tasse locali è sacrosanta. Siamo reduci da due anni di confusione totale. Il nostro impegno per la tassa unica verrà realizzato nei prossimi due mesi. Vedrete che lo faremo”. Con queste parole, in un’intervista al Corriere Della Sera, Yoram Gutgeld, Consigliere Economico del Premier Matteo Renzi, ha rilanciato l’ipotesi di una tassa unica sulla casa. La Tassa Unica … Continua a leggere

Quando si dice burocrazia

Pochi giorni prima di Natale, l’Agenzia Immobiliare ed alcuni clienti, sette per la precisone, hanno ricevuto una notifica da parte dell’Agenzia delle Entrate per la mancata registrazione di una Promessa di Compravendita sottoscritta nel 2010, con l’ingiunzione al pagamento di una multa di € 1.850,00 circa. La promessa di vendita era una sola, anche se i venditori pro quota erano 3 (tre) e … Continua a leggere

Grande è la confusione…sotto il tetto

Ogni giorno una sigla nuova o una nuova percentuale, tra scivoloni di ministri e vice ministri, “boutade” di giornalisti, trappole di burocrati, esternazione di politici di quarta serie, i cittadini (ed i loro consulenti) non sanno più quali e quante imposte gravano sulla casa. Non si sa a chi serva tutta questa confusione, sta di fatto che complici diversi soggetti, … Continua a leggere

Aumentano le tasse per le rendite finanziarie

La manovra finanziaria deliberata ieri (la seconda nell’arco di poche settimane) ha aumentato le imposte per gli utili realizzati con investimenti finanziari dal 12,5%  al 20%. A pochi mesi di distanza dall’introduzione della Cedolare Secca, con questo nuovo provvedimento si mettono investimenti immobiliari ed investimenti finanziari sullo stesso piano, per quanto riguarda il prelievo fiscale; una condizione richiesta da molte parti e … Continua a leggere

Cedolare Secca: primi passi

I primi passi della Cedolare secca sono controversi, rispecchiano compiutamente il provvedimento, modificato (c’è chi sostiene sia stato alterato) all’ultimo momento, e non equilibrato nei benefici. Dal lato dei contratti in essere vi sono ancora aspetti tecnici, procedurali e di contenuto non definiti, che impediscono l’esercizio dell’opzione: si tratta in particolare della relazione tra periodo d’imposta e efficacia della non applicazione … Continua a leggere

Aumenteranno le imposte sulla casa?

Nei giorni scorsi si è svolta una serrata trattativa tra l’ANCI (l’associazione dei comuni italiani) ed il Governo il cui esito ha modificato le aliquote della Cedolare secca e definito la percentuale dell’IMU (l’imposta unica sul possesso della casa). Per quanto riguarda la cedolare secca le nuove aliquote proposte sono il 19% per il canone concordato ed il 21% per il … Continua a leggere

“Il Notaio Conferma”

Il giornale www.affaritaliani.it , che si autodefinisce “il primo quotidiano on line”, (non specificando se è stato il primo a nascere o se è il primo per numero di lettori), ha avviato una utile rubrica definita “Il Notaio Conferma” . Una rubrica per aiutare i lettori ad orientarsi tra le diverse imposte che gravano sull’acquisto di una casa, sulle agevolazioni e sulle … Continua a leggere

L’ultima chiamata del Sole 24 Ore

“Ultima chiamata per i proprietari di case fantasma” così titola il Sole 24 Ore nella sua edizione telematica: un titolo che preannuncia una vera e propria intimazione. La lettura dell’articolo rivela che si parla di un contenzioso aperto da oltre tre anni, che riguarda 2.500.000 di fabbricati abusivi, non iscritti al Catasto, e che ad oggi solo 500.000 sono stati regolarizzati. … Continua a leggere